Sono dei veri mostri e la loro circolazione su strada sarebbe illegale verosimilmente in qualsiasi Paese del mondo. Eppure non si può prescindere dalla loro efficienza grazie alle gigantesche soglie di carico delle versioni extralarge dei camion con cassoni autoribaltabili.

Destinati a grandi cantieri o a miniere, la progettazione e l’assemblaggio delle parti che li compongono sono frutto di studi e collaudi che ne possono garantire la massima resa negli ambienti più estremi. Sono molti i modelli prodotti in serie le cui dimensioni sono talmente impressionanti da poter reggere il confronto con una palazzina di tre piani. Tra questi abbiamo individuato una top five basata sulla funzione precipua di questo tipo di mezzi: la capacità di carico.

5° – LIEBHERR T 284

Il Liebherr T 284 è un’autoribaltabile con una capacità di 360 tonnellate circa. Il motore a 20 cilindri da 3.750 cavalli arriva a toccare i 64 km/h. Le dimensioni sono di 15,7 metri di lunghezza, 9,7 di larghezza e 7,5 d’altezza. Date queste misure, il T 284 – e tutti gli altri concorrenti di questa classifica – non potrebbero mai circolare su strade pubbliche.

4° – BELAZ 75601

ll bielorusso Belaz 75601 può caricare fino a 396 tonnellate ed è indispensabile per il trasporto di materiali pesanti fuori dalle cave minerarie a cielo aperto più grandi del mondo. Il suo motore diesel 4 tempi da 20 cilindri a V è un vero miracolo di ingegneria.

3° – TEREX MT 6300AC

Sono ben 400 le tonnellate di carico del Terez che raggiunge quasi le 700 se si considera il peso complessivo. Lungo 14,6 metri e alto 8, ha un motore 4 tempi da 20 cilindri con alternatore elettrico in grado di fornire potenza a un ulteriore motore elettrico montato sull’asse posteriore per una potenza complessiva di 4000 cavalli.

2° – CATERPILLAR 797F 

Pur avendo “solo” una capienza di 400 tonnellate, il Caterpillar a pieno carico sfiora le 700 tonnellate. Le dimensioni sono impressionanti: 14,8 metri di lunghezza per 6,5 di altezza e 9,7 di larghezza. All’interno dell’indistruttibile telaio ospita un motore diesel 4 tempi turbocompresso a trasmissione idraulica che in una classifica di velocità tra tutti i mostri da cantiere che vi stiamo mostrando lo porterebbe al primo posto grazie ai suoi imbattibili 70 km/h di velocità massima.

1° – BELAZ 7510 

Sono quasi 500 – per la precisione 496 – le tonnellate di carico del Belaz 75710. Questo modello è stato sviluppato dagli ingegneri bielorussi per una società mineraria che esigeva una capacità di trasporto che nessun modello esistente poteva soddisfare. Le misure sono a dir poco terrificanti: 20,6 metri di lunghezza per 8,2 di altezza e 9,9 di larghezza. A vuoto pesa complessivamente 360 tonnellate! Viene fornito anche equipaggiato con 8 pneumatici da 4 metri di diametro ciascuno e monta 4 motori elettrici, ciascuno dei quali sviluppa circa 1800 cavalli che gli consentono di raggiungere agevolmente una top-speed di 64 km/h. Per alimentarli servono due generatori diesel a 16 cilindri da 1,700 kW. 

Anche se sono molte le aziende che producono in serie mezzi e cassoni con misure “esagerate”, è molto frequente che le varie componenti di questi mastodontici dumper truck vengano realizzate seguendo customizzazioni che rispondono alle esigenze più disparate. Non è dunque raro assistere alla nascita e assemblaggio di un cassone extra-size nei nostri stabilimenti, progettato per completare un “piccolo mostro” con una soglia di carico di quasi 70 tonnellate. 

Terminate le fasi di assemblaggio e collaudo, il cassone diventerà parte integrante di un truck destinato a una miniera di nichel in Nuova Caledonia, il quarto produttore mondiale del prezioso minerale.

Sarà un viaggio lungo, ma sapere che la nostra avanguardia tecnica è stata scelta per soddisfare grandi aziende finanche all’esatto opposto del globo terracqueo, ci dà ancor più consapevolezza della competenza acquisita in oltre trent’anni di attività e della efficienza di tutti i nostri macchinari.

Condividi